Economia & Finanza

Come investire senza soldi e senza conoscenze

3 Mins read

Nell’immaginario collettivo l’investimento è collegato all’acquisto di un qualche titolo o azione con l’intento di ricavarne rendimenti a doppia cifra nel minor tempo possibile. Questo è quello che in gergo tecnico si chiama investimento speculativo. Ritroviamo questo schema in molti film dove siamo soliti assistere a storie di persone che dal nulla hanno creato un impero finanziario attraverso operazioni di borsa più o meno lecite.

A questo uniamo gli scandali bancari che hanno riempito le prime pagine dei giornali nemmeno troppo tempo fa ed ecco che troviamo le basi della cultura finanziaria italiana, tra le più basse in Europa. Detto questo andiamo a conoscere i principi base che regolano questo mondo così da avere gli strumenti per poter effettuare le nostre future scelte in modo consapevole, scoprendo insieme come in realtà sia possibile investire anche senza soldi.

Rischio, diversificazione e tempo

La prima cosa da sapere è che il rendimento è direttamente correlato al rischio, il gratta e vinci ha dei montepremi elevati perché il rischio di perdere il proprio capitale iniziale, il costo del biglietto, è alto.

Una seconda legge fondamentale è quella per cui la diversificazione di portafoglio abbatte il rischio dello stesso. Investire in soluzioni diverse tra loro, per tipologia di società, per paese, per settore, ci permette di puntare sull’intera scuderia.

Un particolare tipo di rischio che spesso rimane nel dimenticatoio è il rischio opportunità. Questo si manifesta ogni qual volta rinunciamo a possibili soluzioni che potrebbero apportare benefici alle nostre finanze.

Un terzo dogma da conoscere è il valore finanziario del tempo, che risponde alla semplice logica secondo la quale chiunque di noi preferisca un euro oggi rispetto ad uno domani.

Il quanto saremo disposti ad ottenere domani dipende dalla nostra propensione al rischio, ci sentiamo più appagati nell’utilizzarlo per acquistare un gratta e vinci o mettendolo nel salvadanaio?

Investimento protettivo

L’obiettivo primario di un investimento è quello di proteggere ed ottimizzare i propri risparmi. Ma da chi dobbiamo proteggerci?

Prima di tutto dai costi sommersi che attanagliano i nostri conti. La famosa imposta di bollo che colpisce tutte le giacenze medie annue superiori ai cinque mila euro e l’inflazione.

In secondo luogo da possibili truffe in quanto avere alte giacenze sui conti può comportare grosse perdite se, per esempio, ci clonano la carta.

In ultimo, ma non meno importante, da noi stessi. Avere i propri risparmi sul conto ci condiziona a livello psicologico portandoci, spesso inconsciamente, a scelte di acquisto poco ponderate e spesso inutili.

Investire senza soldi è possibile?

Al contrario di quanto si possa pensare è possibile investire anche senza soldi. Esistono infatti diverse soluzioni di investimento che permettono una costruzione graduale del proprio capitale con sottoscrizioni periodiche, solitamente mensili.

Si tratta dei PAC o piani di accumulo che in una logica di salvadanaio rispondono a tutti i criteri sopra citati per investire contenendo il rischio al minimo. A costi irrisori, ci permettono infatti di diversificare in centinaia di titoli diversi.

Entrando sul mercato a piccole dosi mensili avremo inoltre la possibilità di ottenere un rendimento omogeneo nel tempo, abbattendo così il rischio. Sono anche considerati strumenti liquidi, in caso di bisogno il vostro capitale sarà disponibile in pochi giorni.

Esistono soluzioni di questo genere a capitale garantito, parzialmente garantito e non garantito, il tempo rimane comunque la principale garanzia. Se avete un capitale iniziale con cui partire privilegiate momenti di calo dei mercati, come quello attuale.

La conoscenza rende liberi

Ora che avete le basi non fermatevi qui. Per chi voglia tenersi aggiornato sugli andamenti dei mercati e sulle principali notizie esistono siti e applicazioni gratuite come www.investing.com che rispondono a queste esigenze.

Prima di effettuare una qualsiasi soluzione andate sul sito della vostra banca nella sezione investimenti. Nei fogli informativi relativi al prodotto di vostro interesse troverete tutti i dettagli.

Confrontate le offerte tra le varie banche di modo da trovare esattamente quella che fa al caso vostro e non dimenticatevi delle Poste che ormai presentano un ventaglio di soluzioni di investimento ampio e con costi tra i più bassi del settore.

In ultimo siate sinceri con il vostro consulente di riferimento in modo che vi possa consigliare al meglio. La conoscenza, seppur minima, di questo mondo vi permetterà di eliminare la paura e vi renderà liberi di poter prendere decisioni razionali.

 

Photo: Foto di Tumisu da Pixabay 

5 posts

About author
Classe 1992, Laureato in Finanza Aziendale e Mercati Finanziari presso la facoltà di Management ed Economia di Torino, attualmente lavora come Consulente Finanziario. Appassionato di bici e di finanza
Articles
Related posts
Ambiente & NaturaEconomia & Finanza

Green bond: che cosa sono le obbligazioni verdi?

2 Mins read
I green bond sono obbligazioni verdi e rientrano tra gli strumenti finanziari green più diffusi sul mercato. Imprese, banche, Stato, enti pubblici,…
Ambiente & NaturaAttualitàEconomia & Finanza

Impatto sul pianeta: come ridurlo in 6 Azioni

2 Mins read
Ognuno di noi è parte della soluzione e, anche se può sembrare impossibile, tante piccole azioni quotidiane possono fare la differenza determinando…
Ambiente & NaturaEconomia & Finanza

Auto inquinanti: Fit for 55

2 Mins read
Negli ultimi decenni il rapporto tra ambiente per migliorare la qualità dell’aria, trasporti per ridurre la circolazione delle auto inquinanti e mobilità…